Caffè verde: dalla natura per dimagrire

caffé verdeL’estratto di caffè verde è uno degli integratori che negli ultimi anni ha suscitato maggiore interesse per le sue proprietà dimagranti, come si può leggere sul sito prodottiperdimagrire.net. Si tratta del classico caffè, quello che beviamo ogni mattina, ma i chicchi non vengono torrefatti, rimangono allo stato naturale, di colore verde pistacchio. Con i semi di caffè verde si può preparare una bevanda, dal sapore ben diverso rispetto al classico caffè; più spesso però c’è chi preferisce assumere questa sostanza contenuta come estratto in integratori specificatamente indicati per il dimagrimento rapido.

Come funziona il caffè verde

Il caffè verde viene utilizzato per dimagrire in quanto contiene caffeina, proprio come avviene per il caffè torrefatto. La caffeina è una sostanza che stimola il dimagrimento, sia se assunta oralmente, sia se contenuta in crema o oli. La sua azione è duplice: da un lato evita che i grassi ingeriti con il cibo vengano trasformati in adipe da conservare nei depositi sottocutanei; dall’altro lato la caffeina stimola la produzione di catecolamine che facilitano lo scioglimento dei grassi presenti nel tessuto adiposo. Assumere caffè verde quindi stimola l’organismo a rimuovere il grasso in eccesso, inoltre impedisce la formazione di nuovo tessuto adiposo. Chiaramente queste azioni non avvengono in mood miracoloso; per dimagrire in modo sensibile è importante inserire il caffè verde in una routine che comprenda anche attività fisica e dieta ipocalorica. Si tratta quindi di una sostanza che favorisce il dimagrimento; assumerla durante una dieta consente di ottenere maggiori successi in tempi più brevi.

Perché è meglio il caffè verde

Il principio attivo che ci interessa del caffè verde è lo stesso contenuto nella tazzina di caffè che beviamo ogni mattina. Allora perché tale bevanda non viene ritenuta dimagrante? Il caffè verde contiene si caffeina, ma in una forma differente rispetto a quella presente nella comune bevanda, per produrre la quale il caffè subisce una serie di modificazioni fisiche e chimiche. La caffeina del caffè verde si assimila molto più lentamente, dandoci la possibilità di sfruttare i suoi benefici per tempi più lunghi. Inoltre il caffè verde sembra non portare agli stessi effetti collaterali del comune caffè, quali tachicardia, aumento delle pulsazioni, aumento del flusso coronarico.

Su di me il caffè verde non funziona

Capita a volte di sentire questa affermazione, che purtroppo può essere vera. L’attività della caffeina infatti dipende da una serie di fattori, tra cui l’abitudine a consumarla, il peso iniziale, il sesso, l’età e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi