Cuffie per la musica: cosa offre il mercato

CuffieOggi il mercato delle cuffie per ascoltare la musica offre prodotti adatti ad ogni utilizzo possibile. In ogni caso scegliere le cuffie per la musica migliori in assoluto è impossibile, in quanto ogni utilizzatore ha le sue specifiche esigenze. Il primo passo quindi riguarda la precisazione della modalità in cui si utilizzeranno le cuffie da acquistare.

Non un paio di cuffie, ma tanti modelli diversi

Come dicevamo, non esistono cuffie perfette per ogni occasione, molto dipende dalla modalità di ascolto. C’è infatti l’appassionato che ascolta la musica anche mentre lavora, comodamente seduto alla scrivania dell’ufficio, così come chi preferisce invece ascoltare i brani che ama mentre corre, o addirittura mentre nuova in piscina. Ci sono poi cuffie ideate per essere utilizzate con lo smartphone, in versione quindi “on the road”, mentre altre sono adatte ad altri tipi di utilizzo, come fa il musicista che riascolta i brani registrati, o l’audiofilo che le collega all’impianto costato varie migliaia di euro. Per ogni utilizzo oggi esiste una cuffia differente, tanto che alcuni veri appassionati, o esperti del settore, tendono a possederne ben più di un singolo paio.

Le caratteristiche delle cuffie

Per poter scegliere in modo oculato è importante poter discernere le diverse caratteristiche di un paio di cuffie; a parte coloro che hanno conoscenze specifiche in merito, l’utilizzatore medio tende a non avere sufficienti dati per poter comprendere ciò che legge sulla confezione di un paio di cuffie. Ci sono infatti cuffie più o meno sensibili, dato che viene espresso in decibel e indica la “potenza” che la cuffia riproduce in modo piacevole, che rispecchia l’effettivo suono di partenza. Maggiore è questo dato, quindi la potenza in dB, e maggiore sarà il volume generale raggiungibile dalla cuffia. Altro dato importante riguarda invece la gamma di frequenze riproducibile, soprattutto nel caso in cui si ascolti musica da orchestra o di un ampio ensemble. Anche in questo caso ad una maggiore frequenza raggiungibile corrisponde una musica più fedele alla “realtà”.

Piacevolezza nell’utilizzo delle cuffie

Un buon paio di cuffie da utilizzare per gli scopi più vari deve avere anche caratteristiche che riguardano l’effettivo utilizzo. Dovranno essere quindi comode da indossare, per poterle utilizzare a lungo senza problemi di alcun tipo. Questa caratteristica dipende anche direttamente dal tipo di uso che si farà dell’accessorio: ovviamente una cuffia comoda per l’attività fisica potrebbe essere inadeguata per un ascolto della musica in casa, e viceversa. Inoltre dovrebbero essere in grado di isolarci dal rumore esterno, in modo da poterci immergere completamente nell’ascolto della musica che preferiamo. Questa problematica viene risolta in due modi differenti, ci sono infatti cuffie con padiglioni auricolari che isolano perfettamente l’orecchio dall’esterno, impedendo ai rumori di raggiungerlo; ci sono però anche cuffie munite di microfoni che creano rumori che consentono di eliminare quelli provenienti dall’esterno. Scegliere cuffie di questo secondo tipo conviene sempre valutare prodotti di alta gamma, per evitare che il rumore prodotto dalle cuffie stesse non sia perfettamente contrario a quello esterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *