Enel attiva nuovi impianti in Brasile

Giornata interessante per le società italiane quotate in Borsa. Cominciamo da Enel, con la società energetica che ha affermato di aver messo in funzione due impianti solari per totali 546 Megawattora in Brasile che hanno richiesto, per la loro realizzazione, un investimento complessivo di 700 milioni di euro.

Stando a quanto precisato dalla società, una volta entrate a regime, le due centrali solari svilupperanno una produzione complessiva di 1,150 Gigawattora, sufficiente per poter garantire il corretto fabbisogno elettrico di circa 568.000 famiglie. La produzione di entrambi i parchi solari verrà commercializzata sulla base di un accordo di fornitura energetica della durata di 20 anni, che la compagnia energetica italiana ha a suo tempo sottoscritto con la Câmara de Comercialización da Energia Elétrica.

Notizie di rilievo anche in casa Telecom Italia, con la società telefonica tricolore che ha negato lo scorporo della rete. La società in una nota ha ribadito infatti che non ha allo studio alcun piano di scorporo o di cessione della rete infrastrutturale, per poter ocsì rispondere alle indiscrezioni di stampa dei giorni scorsi. Tim sottolinea inoltre nella stessa nota che la rete viene considerata a tutti gli effetti come un asset strategico per la società e per il suo piano industriale.

Infine, sempre in relazione ai settori di Borsa, si noti come secondo fonti di stampa (il quotidiano finanziario Milano Finanza) entro inizio ottobre dovrebbe essere diffuso il nuovo regolamento IVASS che prevede un cambiamento delle regole del mercato assicurativo vita in Italia. Stando a quelle che sono le anticipazioni così diffuse dal quotidiano, le nuove regole prevedono una protezione del capitale inferiore al 100 per cento e flessibilità nella gestione delle plusvalenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *