Ford “reimpatria” la produzione messicana

Negli ultimi giorni è salita alla ribalta della cronaca la notizia secondo cui Ford avrebbe deciso di cancellare i propri maxi piani di investimento in Messico, dove avrebbe dovuto costruire una fabbrica per un valore di ben 1,6 miliardi di dollari. In cambio, la compagnia auto statunitense ha scelto di investire 700 milioni di dollari in uno stabilimento americano già attivo in Michigan. Insomma, una mossa strategica e operativa che – visti i volumi dei soldi in ballo – non poteva certamente passare inosservata, e che sembra essere una sorta di parziale di fronte alle richieste del nuovo presidente Donald Trump, che entrerà in carica solamente il 20 gennaio, ma che da tempo sta conducendo una dura battaglia contro le società statunitensi che delocalizzano.

Di resa o di passo indietro, in effetti, si tratta: nelle scorse settimane, infatti, la casa automobilistica americana aveva più volte difeso la sua scelta di produrre in Messico. Ora, invece, l’amministratore delegato Mark Fields ha annunciato la riconduzione dei propri investimenti nel locale impianto del Michigan, in cui saranno creati circa 700 posti di lavoro per trasformare ed espandere la fabbrica di Flat Rock, dove verranno generati veicoli autonomi ed elettrici, ad arricchimento della gamma di Mustang e di Lincoln Continental, che risultano essere già in produzione.

Ad ogni modo, la compagnia auto statunitense ha poi precisato di voler ancora mantenere l’intenzione di spostare in Messico la produzione della prossima generazione della Focus, che uscirà dalla fabbrica di Hermosillo e non più da un nuovo impianto, come qualcuno aveva paventato. Immediato il riscontro dello staff di Trump, che ha preso il “merito” di questa cancellazione degli investimenti messicani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi