In cucina con Marrabbio: ecco le ricette del papà di Licia

marrabbio cucinaVi ricordate il famoso cartone degli anni ’80 Kiss Me Licia? Mirco e Licia, i due protagonisti, vivevano la loro travagliata storia d’amore contrastati proprio dal padre della giovane, il cuoco Marrabbio. Quest’ultimo, seppur burbero, aveva un cuore d’oro.

Non solo: Marrabbio era anche un grande cuoco, ed era proprietario del Mambo, un tipico ristorante giapponese. Dietro al suo bancone cucinava ricette davvero gustose…tanto che anche noi (diciamo la verità!) nel seguire gli episodi pregustavamo le sue deliziose portate! Ma cosa cucinava con così tanto amore Marrabbio?

Il Mistero è stato finalmente svelato: il papà di Licia preparava il famoso okonomiyaki, un piatto tipico della cucina giapponese, noto soprattutto tra gli amanti dello street food. Già, ma questa pietanza dal nome impronunciabile ha una storia davvero unica.

La sua partenità viene, ancora oggi, combattuta tra la città di Osaka e quella di Hiroshima: la leggenda narra che l’okonomiyaki sia nato durante la Seconda Guerra Mondiale, quando il riso scarseggiava e i cittadini ricevevano gli aiuti umanitari.

In questo periodo l’unica cosa che permetteva di preparare piatti davvero gustosi era..la fantasia! E’ in questo contesto che nasce l’okomiyaki. Di fatto, si tratta di una frittella salata preparata su una piastra rovente, su cui vengono cucinate delle fettine di foglie di cavolo, con farina e uova. Inoltre, in base ai propri gusti, possono essere aggiunti ingredienti come carne, formaggio e gamberi.

Il piatto viene poi rifinito con una speciale salsa okonomi, ovvero una maionese giapponese con fiocchi di alghe verdi e katsobushi (ovvero sottilissime scaglie di bonito che si muovono per via del calore e che regalano un aspetto insolito al piatto).
In Italia, per assaporare l’okonomiyaki, potete andare a Milano: all’interno del Maido, oltre a questa specialità, potrete deliziare il vostro palato con i burger di riso saltato oppure con la nota zuppa di Miso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi