L’indice Ftse Mib

borsa indiciL’indice Ftse Mib è un indice azionario, i due termini che lo indicano sono l’acronimo di: Financial Times Stock Exchange Milano Indice Borsa. I termini sono molti perché nella realtà questo indice nasce dalla fusione tra la Borsa Italiana e il London Stock Exchange.

Le società che fanno parte del Ftse Mib

L’andamento dell’indice Ftse Mib dipende dalle contrattazioni nel mercato borsistico italiano dei titoli delle principali 40 società quotate nel mercato finanziario della penisola gestito da Borsa Italiana. Si tratta quindi di un insieme di società quotate in borsa che può variare nel tempo e quindi non è possibile indicarne un elenco fisso. Nella realtà nel corso dei mesi sono più o meno sempre le stesse le società che mostrano maggiori scambi sul nostro mercato, quindi in linea di massima le società sono più o meno sempre le stesse, salvo qualche piccolo aggiustamento.

Tipologia di aziende

Visto che nell’indice http://www.startborsa.com/indici-di-borsa/ftse-mib rientrano esclusivamente le società più scambiate, in generale si tratta anche di nomi conosciuti anche al grande pubblico. Per questo motivo la speculazione su questo indice è aperta anche ai piccoli investitori, che possono facilmente imparare ad interpretarne gli andamenti periodici. Gli avvenimenti nazionali ed internazionali, le fusioni o gli eventi socio politici influiscono infatti fortemente sul alcune società di grandi dimensioni, ma si tratta di informazioni facilmente reperibili sulle prime pagine dei giornali.

Quali aziende

Come dicevamo all’interno di questo particolare indice finanziario sono comprese società molto rinomate, come ad esempio alcuni colossi del mercato italiano: ENI, Telecom, Enel energia, Mediolanum, Mediaset, Mediobanca, Luxottica, Pirelli, Finmeccanica. Fanno parte dell’indice anche le quotazioni di alcuni istituti bancari, come Unicredit, Ubibanca, Intesa San Paolo, Banca Popolare Emilia Romagna o Mediobanca; anche nel mondo della moda si trovano aziende molto frizzanti dal punto di vista degli investimenti in borsa, come Ferragamo, Tod’s o Moncler.

Come prevedere l’andamento dell’indice Ftse Mib
visto che l’indice Ftse Mib è direttamente influenzato dall’andamento delle azioni che fanno parte del paniere, è chiaro che all’aumentare o al diminuire del valore di uno dei titoli, anche l’indice tenderà a salire o scendere. Esistono però dei criteri di ponderazione, visto che ogni singola azienda ha un suo peso specifico all’interno dell’indice. Quindi, per fare un esempio, se le azioni di una società come A2A aumentano il loro valore del 10%, mentre tutte le altre quotazioni rimangono stabili, l’indice Ftse Mib potrebbe subire un aumento del 2%. Nel quotidiano ogni singola azione subisce flessioni in entrambe le direzioni, quindi l’andamento nel breve periodo è più difficile da prevedere, perché le variabili sono molte.

Conoscere per guadagnare

Quando si decide di fare investimenti in borsa per guadagnare è importante comprendere che si tratta di una vera e propria arte, che va appresa per gradi. Non si può sempre fare affidamento esclusivamente sulla fortuna o sul caso, ma è bene imparare a conoscere le migliori tecniche di investimento e anche il mondo che sta dietro la borsa. Con un indice come Ftse Mib il mondo dietro le quinte è la realtà quotidiana del nostro paese, legata all’andamento dei mercati, alle nuove leggi o a problematiche socio politiche contingenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi