Rimappare la centralina per un’auto sportiva

auto da corsaIn cosa consiste la ri-mappatura di una centralina? Rimappare o – anche – “flashare” una centralina, significa riprogrammare una centralina attraverso un software specifico e dedicato, utilizzando un’apposita presa OBD e, naturalmente, un PC.

Come e quali sistemi utilizzare per mappare una centralina?

Le automobili sono prodotte e sviluppate in serie, nel rispetto di alcuni vincoli in fatto di carburante e livello emissioni inquinanti. La rimappatura della centralina è una modifica applicata alle autovetture, ad esempio a quelle sportive, per ottimizzarne le prestazioni con l’obiettivo di rendere più performante l’auto. Per la rimappatura è necessario affidarsi ad uno staff tecnico specializzato e qualificato per ottenere mappature di centraline ottimali per un funzionamento ideale.


Lavorano alla rimappatura ingegneri, motoristi, elettronici e collaudatori abilmente preparati, veri e propri professionisti che abbiano delle competenze in materia di elettronica, meccanica e motori, e che dispongano di software di programmazione aggiornati.

La “rimappatura” è un’operazione sofisticata e delicata, anche complessa per molti versi, e se viene fatta male può anche compromettere il funzionamento dell’automobile con seri danni alla centralina.

Se si opera con approssimazione ed in modo superficiale, senza degli strumenti aggiornati, si rischia di compromettere il funzionamento dell’auto.

E’ possibile modificare la mappatura della centralina elettronica di gestione del motore per adeguarla ai propri bisogni per ottenere il massimo delle performance, incidendo anche sui consumi che verranno ridotti, senza effettuare modifiche meccaniche, ma solo modificando anticipi e tempi d’iniezione.


Il compito, delicato, del programmatore è quello di studiare bene una mappatura che assicuri più coppia e maggior potenza, come anche una curva di erogazione più vantaggiosa di quella originale. E’ un lavoro molto di fino e che richiede tanto tempo e una grande abilità ma che può dare molta soddisfazione sia per chi richiede il lavoro che per chi sviluppa la nuova mappatura.


Un motore di serie eroga 190 cv a 3.500 giri al minuto e 420 Nm a 1.750 giri, con una mappatura può arrivare a fornire in media circa il 15% di potenza in più, mentre i valori di coppia motrice possono anche superare i 500 Nm.

Il rendimento è pari al 10-15% e vi è anche una diminuzione del consumo di circa un litro ogni 100 chilometri rispetto alla mappatura standard.


Il meccanismo è il seguente: si effettua lavorando con un PC portatile ed un software adeguato con un collegamento attraverso la presa diagnosi OBD senza modificare l’hardware o i vari componenti elettronici.

L’intervento non crea alcun problema ed è reversibile, ovvero si può tornare alla mappatura originale.


Il consiglio è ovviamente quello di testare l’autovettura sia prima che dopo l’intervento su un banco prova potenza a rulli per verificare la qualità dell’intervento e la variazione di cavalli e coppia.

Gli interventi di elaborazione e le modifiche sulle automobili ed altre vetture sono diverse e comprendono molti tipi di operazioni applicate alle varie componenti della vettura, come ad esempio quelli degli scarichi sportivi per auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi