Scorte di gas calano più del previsto

Nell’aggiornamento settimanale sul gas naturale, l’US Energy Information Administration (EIA) ha riferito che nel corso della scorsa settimana le scorte di gas sono diminuite più del previsto, con un calo di 288 miliardi di p.c.. In totale, negli USA le scorte sono ora pari a 2.296 miliardi di p.c. (-11,1 per cento su settimana), 519 miliardi di p.c. in meno rispetto allo scorso anno (-18,4 per cento su anno) e 486 miliardi di p.c. al di sotto della media quinquennale di 2.789 miliardi di p.c. (-17,5 per cento rispetto alla media).

La scorsa settimana, il consumo di gas negli Stati Uniti è calato del 19 per cento su base settimanale in seguito all’aumento delle temperature. La domanda proveniente dai settori residenziali e commerciali è diminuita del 25 per cento su settimana. La domanda del settore industriale è invece calata del 6 per cento su settimana. Le esportazioni di gas verso il Messico sono aumentate dell’1 per cento su settimana.

Ancora, secondo i dati diffusi dall’amministrazione generale delle dogane, nel 2017 le importazioni cinesi di greggio dalla Russia (il principale fornitore) sono aumentate del 14 per cento anno su anno a 59,7 milioni di tonnellate. Le importazioni di greggio dall’Arabia Saudita (il secondo più grande fornitore) sono aumentate solo del 2,3 per cento anno su anno a 52,2 milioni tonnellate. Le importazioni dall’Angola (il terzo maggiore fornitore) sono aumentate del 15 per cento anno su anno a 50,4 milioni di tonnellate. Le importazioni di greggio dagli Stati Uniti (oggi il 14mo più grande fornitore) sono invece aumentate del 1,477 per cento anno su anno a 7,65 milioni di tonnellate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *