Tutto quello che c’è da sapere sulle pratiche da fare per un funerale

funeraleChi perde una persona cara deve affrontare dei momenti molto dolorosi, durante i quali risulta difficile pensare all’organizzazione del funerale. Ecco delle notizie che possono aiutarvi a comprendere tutto quello che c’è da sapere sulle pratiche per un funerale.

Se il decesso avviene in un ospedale, a esso seguirà il trasporto all’obitorio, da dove partirà il funerale. Se il decesso avviene in un luogo pubblico o per cause violente è necessario avvertire le Autorità Giudiziarie che si occuperanno di effettuare gli accertamenti e potranno disporre il trasferimento della salma. Se il decesso avviene nell’abitazione è regola comune chiamare il medico di famiglia oppure una guardia medica che accerti il decesso e si occupi di redigere il certificato di morte. Il funerale può quindi essere eseguito a partire da 24 ore dopo la morte per cause naturali, cos’ come avviene per i servizi di onoranze funebri a Roma.

La vestizione del defunto può essere eseguita dalla famiglia oppure se ne può occupare la ditta di onoranze funebri alla quale si è scelto di affidare l’organizzazione del funerale. Chi segue la religione cristiana solitamente organizza un periodo di veglia alla salma che può durare da due a tre giorni antecedenti al funerale. La veglia avviene attraverso la recita del rosario, presso le cappelle o le chiese della città natia. La veglia al corpo può essere eseguita in casa se la salma riposa nell’abitazione, oppure presso la camera ardente della struttura ospedaliera.

E’ innanzitutto importante affidarsi a un servizio di onoranze funebri di grande serietà e prestigio, poiché l’azienda può accompagnarvi con serietà e compostezza ad affrontare ogni passo tecnico per completare le opere del funerale. La prima azione da compiere si basa sulla richiesta del certificato di morte, in quanto esso permette di dare il via alle pratiche relative ai documenti di identità e di effettuare l’autorizzazione alla tumulazione. Se il defunto aveva predisposto la cremazione, le ceneri saranno collocate in un’urna e il rito del funerale sarà eseguito prima della cremazione. La cremazione deve sempre essere autorizzata dalla volontà recata nel testamento oppure per una volontà manifestata dal parente o congiunto più prossimo. Una volta completata l’opera di cremazione, l’urna può essere custodita nell’abitazione oppure posta in una speciale sezione del cimitero. Anche la dispersione delle ceneri può avvenire sulla base della volontà del defunto, previa autorizzazione dell’ufficiale di Stato Civile. Essa può avvenire in particolari aree del cimitero preposte oppure in zone private.

L’agenzia di onoranze funebri si occuperà quindi di raccogliere le certificazioni necessarie, che si basano sulle pratiche comunali e cimiteriali e sulla documentazione funeraria, nonché di eseguire la pubblicazione delle necrologie. Anche la realizzazione degli addobbi floreali, l’allestimento della camera ardente e la creazione del libro firma per parenti e amici sono compiti dell’agenzia di onoranze funebri. In conclusione, l’agenzia si occupa di eseguire la sigillatura del feretro e di occuparsi del trasporto verso la chiesa e quindi al cimitero, dove avviene la sepoltura. L’agenzia di onoranze funebri può quindi occuparsi di consigliare sulla scelta e la fornitura del materiale lapideo, e della realizzazione di cartoncini e biglietti di ricordo da inviare a parenti e amici del defunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi